Infoagevolazioni

AGENDA

Settembre 2016
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
01
02
03
04
05
06
07
08
09
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
Bandi e Agevolazioni - Infoagevolazioni

Bandi e Agevolazioni

Il bando è finalizzato a favorire la costituzione e l’avvio di reti di imprese tra attività economiche su strada, attraverso il finanziamento di specifici programmi di sviluppo che ne garantiscano anche la sostenibilità nel tempo. Saranno sostenute, con un finanziamento massimo di 100.000 euro, le attività commerciali, artigianali e di vicinato, i mercati rionali, le attività culturali, il turismo. Prorogati al 15 novembre i termini per la presentazione delle domande.

Le aggregazioni beneficiarie delle agevolazioni (ATI, RTI o Reti di imprese) dovranno essere costituite da almeno cinque imprese, di cui la metà artigiane o microimprese. Previste sovvenzioni parzialmente rimborsabili a copertura del 70% del programma di spesa, di cui il 50% sotto forma di finanziamento a tasso zero ed il 20% sotto forma di contributo in conto impianti e in conto gestione. Con decreto ministeriale di prossima pubblicazione saranno comunicati i termini per la presentazione delle domande.

Il rimborso fiscale, sotto forma di contributo a fondo perduto, potrà essere totale o parziale e riguarderà l'Irap dei primi due esercizi fiscali, ma potrà essere richiesto anche per un solo esercizio. Le start-up richiedenti dovranno avere almeno una sede operativa nel Lazio ed aver effettuato versamenti Irap per i primi due esercizi fiscali senza aver già ottenuto da altre amministrazioni la restituzione delle somme. Domande fino al 15 settembre 2016.

400mila euro a disposizione delle micro e piccole imprese umbre per la partecipazione a fiere nazionali ed internazionali. E’ quanto prevede il bando approvato dalla Giunta regionale e gestito dalle Camere di commercio, che sarà aperto il 5 settembre. “La Regione – ha affermato il vicepresidente e assessore Paparelli – sta proseguendo nel costante processo di rafforzamento delle politiche in materia di internazionalizzazione del sistema produttivo umbro e nel riordino delle agenzie e degli enti strumentali”.

Il panorama delle iniziative finanziabili è molto ampio: dagli incentivi per i macchinari e per l’ampliamento delle imprese, a quelli per le start up e le nuove aziende, ai bonus per l’internazionalizzazione e l’export. Vi è anche un sostegno per 4 milioni di euro a favore delle imprese confiscate alla mafia per garantire i livelli occupazionali. La pubblicazione dei bandi avverrà tra la fine di settembre e la fine di ottobre 2016, dopo l’ok della Regione.

I bandi, gestiti da Italia Lavoro, riguardano la concessione di contributi alle imprese che assumono giovani con contratti di apprendistato di alta formazione e ricerca e alle imprese che assumono dottori di ricerca. La finalità è duplice: agevolare l’occupazione e dare impulso alla ricerca privata in Italia. Il termine per la presentazione delle domande, attraverso apposito sito web, è stato prorogato al 30 settembre.

L’Agenzia per le erogazioni in agricoltura (Agea) erogherà entro il 15 settembre i 5 milioni di euro di contributi PAC richiesti dalle aziende agricole dei comuni interessati dal terremoto che ha colpito 16 comuni di Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo. Si tratta di una prima azione utile a garantire risorse e liquidità al tessuto agricolo più fortemente colpito dal sisma, che si affianca anche a quanto già disposto dal Governo con la dichiarazione dello stato di emergenza.

Primi interventi delle banche a favore delle popolazioni colpite dal sisma dell’Italia centrale: plafond di credito a condizioni agevolate per il ripristino degli immobili danneggiati, sospensione dei pagamenti dei finanziamenti in essere, esenzione delle commissioni per i prelievi su ATM, installazione di presidi mobili. Anche l’ABI sta sensibilizzando le banche a sospendere le rate dei finanziamenti ipotecari collegati agli immobili residenziali, commerciali e industriali che abbiano avuto danneggiamenti anche parziali.

L'Assessorato regionale della Pubblica Istruzione ha comunicato l’apertura dei termini per la presentazione delle domande di accesso ai contributi a sostegno del funzionamento e miglioramento del servizio delle testate quotidiane e periodiche on line. Possono presentare domanda di contributo le testate on line costituite in qualsiasi forma giuridica, che forniscano informazione locale autoprodotta e che operino nel territorio della Sardegna.

Le imprese che assumono a tempo indeterminato un disoccupato residente in uno dei comuni del territorio delle province di Frosinone e di Rieti potranno beneficiare di un bonus massimo di 8mila euro. Finanziata con 4 milioni di euro, l’iniziativa della Regione Lazio è rivolta ai datori di lavoro che abbiano stipulato contratti di lavoro a tempo indeterminato dal 15 giugno 2016 al 15 giugno 2017. Le domande di erogazione del contributo dovranno essere presentate a partire dalle ore 9 del 20 settembre 2016.

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per assicurarti la migliore esperienza utente.

Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie.